Salute e Benessere

A Natale trionfa la dieta mediterranea per festeggiare in salute

Stop alle abbuffate, perché le feste di Natale nel nostro paese saranno segnate da un ritorno alla dieta mediterranea e all’attenzione per gli sprechi. E’ possibile quindi festeggiare con un occhio di riguardo anche alla salute.

Si tratta di una buona notizia, perché da sempre le feste fanno rima con tanto cibo avanzato, con l’acquisto di alimenti esotici e lontani e con una filiera alimentare che non si propone spesso buona e positiva per l’uomo e l’ambiente.

Uno studio promosso da Polli Cooking Lab si è impegnato a fotografare quali saranno le tendenze di stagione per quanto riguarda le scelte alimentari che interesseranno le festività 2015. Ebbene, il 78% delle persone intervistate, scelte fra cuochi stellati, blogger e nutrizionisti, ha affermato che il Natale 2015 farà rima con attenzione e con la ricerca di una dieta sana e pensata per essere nutriente ma leggera. Sembra proprio il contrario di ciò a cui siamo stati abituati finora, con Natali ricchissimi di portate esotiche, molto abbondanti nei condimenti e speciali nella scelta dei menu.

Gli intervistati hanno fissato le tre parole chiave dei menu delle feste, ovvero leggerezza, stagionalità e autenticità. Si tratta delle basi di un Mediterranean Christmas, ovvero di un Natale che desidera ispirarsi alla dieta mediterranea, considerata come salubre e positiva per le persone in tutto il mondo. L’attenzione si sta spostando sulla provenienza dei cibi, perché il 90% degli intervistati ha dichiarato di prestare la massima attenzione a questi aspetti. Le tradizioni ricoprono un ruolo fondamentale, con l’83% delle persone interessate a proporre in tavola le buone ricette della tradizione.

Per quanto riguarda la scelta degli alimenti, la preferenza è accordata al pesce, che verrà scelto dal 77% degli intervistati, seguito dalle verdure per il 69% e dai legumi per il 52%. In discesa i consumi legati alle carni rosse, che si assestano al 54%, ai fritti che ruotano nella percentuale del 71% e anche del mascarpone, prodotto che sarà preferito dal 37% degli intervistati.

Lo studio è stato realizzato su 120 esperti del settore mediante la metodologia Woa, la Web Opinion Analysis, e si è avvalso anche di un costante monitoraggio di blog di cucina e legati al mondo dell’alimentazione. Secondo gli esperti, gli italiani sono stanchi di cibi grassi, che non vengono mai finiti e fanno stare male per giorni chi li consuma. Il ritorno alla tradizione e la scelta della dieta mediterranea durante le feste è quindi il sintomo che le persone stanno sviluppando un’educazione alimentare intensa e benefica, che si traduce nella ricerca di cibi buoni, vicini e salutari.

E se il pesce diventa l’ingrediente principale delle feste, tanto spazio è concesso anche alle verdure e ai legumi, alimenti importanti e benefici, che sapranno rendere pranzi e cene festivi più completi e festosi. Prepariamoci quindi a dare il benvenuto al Mediterranean Christmas, una tendenza che speriamo si trasformi in una realtà consolidata nel corso degli anni. La dieta mediterranea saprà infatti regalare tante sorprese, a livello di gusto, di scoperta, ma soprattutto di benessere, per feste leggere che non dimenticano l’importanza del gusto.

Fonte: Consigli Dietetici

Lascia una Risposta

Your email address will not be published.Indica i campi obbligatori *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.